Pasta per crostata che dà soddisfazione

Sembra una stupidaggine ma la pasta per crostata può essere una vera e propria schifezza se non si ha la ricetta giusta. La classica pasta frolla è troppo burrosa, e per quanta scorza di limone o vanillina abbia provato a mettere il semplice fatto di sapere che conteneva tutto quel burro me la rendeva indigesta. Qualsiasi altra ricetta trovata su libri di cucina o online e poi speranzosamente provata è stata un fiasco: troppo secca, troppo gommosa, troppo lievitata… quel horreur!!

Ma finalmente nonna mi ha insegnato la mitica ricetta della sua pasta per crostata: leggera e saporita, lievitata solo un po’ e anche croccante, insomma di quelle che danno soddisfazione!

 lavorazione pasta per crostata

La scrivo qui e ti avviso caro blog: la userò fino alla nausea.

Ingredienti

  • 2 uova
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 1/2 hg di burro
  • 1/2 bustina di lievito
  • la scorza di un limone non trattato (o di arancia)
  • Farina quanto basta per ottenere la consistenza della frolla

Procedimento

In una terrina battere bene le uova con lo zucchero mentre si toglie il burro dal frigo. Incorporare il burro e lavorarlo con le uova più che si può (non viene proprio perfetto ma tanto poi si impasta tutto con le mani). Aggiungere scorza, lievito e un po’ di farina e continuare a lavorare l’impasto con la forchetta. Quando diventa troppo duro per essere lavorato nella terrina, metterlo sul piano di lavoro coperto di farina ed impastare aggiungendo eventualmente altra farina, fino a che non si ottiene la consistenza giusta (simile a quella della pasta sfoglia).

Secondo mia nonna non serve far riposare ed in effetti pare anche a me.

Per fare una crostata: stendere la pasta non troppo sottile (è buonissima un po’ spessa!!) ed adagiarla sulla teglia imburrata ed infarinata.  Tagliare l’eccesso. Versare la marmellata. Con la pasta avanzata creare delle striscioline decorative da posizionare a griglia ed altre strisce con le quali rifinire i bordi della crostata.

Infornare in forno già ben caldo (io l’ho messo a 200°C per circa mezz’ora… ma il nuovo forno elettrico è strambo e non fa testo).

Published in: on giugno 26, 2008 at 5:31 pm  Comments (1)  
Tags: , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://piccoledonneinamerica.wordpress.com/2008/06/26/pasta-per-crostata-che-da-soddisfazione/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. […] Pasta per crostata di nonna Carolina […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: